Monte Nieddu Cupcakes

Ormai nelle nostre città capita sempre più spesso  di vedere le vetrine delle pasticcerie ricolme di curiosi dolcetti, supercolorati e superdecorati, contenuti in pirottini colorati e di mille gusti diversi.

I cupcakes! Ma cosa sono?

image001

Non sono torte e neanche pasticcini mignon… ma mini-torte o meglio, così come dice il nome, torte in tazza, talmente piccole da stare comodamente in quelle che nei paesi anglosassoni si chiamano mug.

Sono utilizzati di solito per accompagnare il the pomeridiani, e sono considerati un must della cucina statunitense… e ora anche italiana!

Esistono due diverse teorie sulla loro origine, entrambe accreditate e veritiere: la prima fa risalire il nome al fatto che originariamente il dolce veniva letteralmente cotto in una tazza, non esistendo ancora i comodi stampi in silicone che tanto amiamo. La seconda teoria vuole che il nome derivi dal fatto che le quantità degli ingredienti erano espresse in cup (e in effetti cup è un’unità di misura anglosassone).

Insomma, gira che ti rigira, l’unità di misura ha dato il nome a queste deliziose tortine! La prima ricetta nella quale si parla di cottura in tazza risale al 1796 nel libro American Cookery di Amelia Simmons, ma è “solo” nel 1826 che per la prima volta viene utilizzato il nome che li ha resi famosi nel mondo.

image003
(fonte Google Shopping)

La ricetta degli old-fashioned cupcake prevede una glassatura o frosting (glassa reale, pasta di zucchero, crema al burro e via dicendo), una farcitura e ovviamente l’immancabile decorazione! La ricetta base è simile a quella di qualsiasi altra torta: burro, zucchero, farina, uova…

Noi alla ricetta base aggiungiamo un pizzico di arancia e… un po’ del nostro Monte Nieddu!

image006

Siete pronti per questa nuova ricetta? Via!

difficolta

media

 

 

preparazione

10 min preparazione + 20 min di cottura + 30 min di riposo

 

 

Ingredienti per circa 15/20 cupcakes:

  • 200 gr di farina
  • 110 gr di burro (o margarina)
  • 180 gr di zucchero a velo
  • 3 uova
  • 25 ml di latte (anche AD per le intolleranze al lattosio)
  • 25 ml di Monte Nieddu Pacini
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • Scorza di metà arancia (se biologica ancora meglio!)

Per il frosting:

  • 80 gr di burro (o margarina)
  • 160 gr di Philadelphia
  • 4 cucchiai di Monte Nieddu Pacini
  • 125 gr di zucchero a velo

Per la guarnizione:

Scorza di metà arancia

 

Preparazione:

Iniziamo facendo fondere il burro in un pentolino antiaderente oppure, se volete velocizzare i tempi, nel microonde. In una terrina capiente unite le uova e lo zucchero con il burro fuso, e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Unite poi il latte, la farina setacciata, la scorza di metà arancia e il Monte Nieddu. In ultimo aggiungete il lievito e il sale.

Date un’ultima mescolata per unire il tutto.

Disponete i pirottini in una teglia, e riempiteli per 2/3 di composto: in alternativa potete usare anche uno stampo per muffins, sempre riempiendo di composto per 2/3.

Infornate a 180° per circa 20 minuti: per verificare la cottura, inserite uno stecchino nell’impasto, e se esce pulito… sono pronti!

Lasciate raffreddare i cupcakes, e dedichiamoci al frosting J

In una terrina capiente lavorate il burro con una frusta elettrica, e incorporare gradualmente il Philadelphia. Aggiungete lo zucchero a velo, sempre continuando a mescolare. Unite anche il Monte Nieddu, e montate bene il composto.

Lasciate riposare in frigo almeno mezz’ora.

E ora… pasticciamo un po’!

Riempite una sac-à-poche o una siringa per dolci con il frosting, e decorate la superfice dei cupcakes, e cospargetene la superficie con la scorza dell’arancia.

Tenete i cupcakes in frigo fino al momento di servirli… buon appetito 😉

Ps: se siete supergolosi come me, unite anche delle lingue di gatto oppure le cialdine da gelato… non ne rimarrete delusi!

 

Related post