Myrtha e… i biscotti “Sa Ramadura”

È ormai assodato amici miei, datemi un dolce… e mi renderete felice!

Torte, biscotti e  pasticcini… è il mio mondo!

E ogni volta mi impegno per proporvi una nuova ricetta che vi faccia entrare nel girone dei golosi…tranquilli io sono già li a tenervi il posto!

Oggi vi propongo un classico della pasticceria: un piatto per tutte le ore, qualcosa che vi potete portare anche in borsa, in ufficio o che potete confezionare e regalare.

La ricetta di oggi prevede dei gustosissimi biscotti al cioccolato…alla nostra grappa Sa Ramadura Liquore di Sant’Efisio, delicatamente aromatizzata alle rose.

image002

Ma partiamo dall’inizio…chi di voi sa come nascono i biscotti?

La parola biscotto deriva dal latino panis biscotus, che letteralmente significa “pane cotto due volte”, e risale intorno al X secolo. In origine la preparazione era a base di miele per poi, nel tempo, passare allo zucchero. In entrambi i casi l’elemento chiave era la cottura in forno, perché insieme al miele o allo zucchero, rendeva i biscotti conservabili anche per lunghi periodi.

Se volete saperne di più sulla storia dei biscotti, vi consiglio il blog di Mitì Vigliero:  un racconto completo e dettagliato del biscotto, dalla storia di Roma… ai giorni nostri!

Io vi posso raccontare che di biscotti ne esistono tantissimi tipi: cialde, biscotti di frutta secca, speziati, frollini, biscotti di pasta di mandorle… addirittura di formaggio!!!

Ebbene sì, cari amici. Si tratta di biscotti solitamente di pastasfoglia, ripieni di crema a base di latte o formaggio e carne. Un esempio? I nostri casadinas o pardulas, preparati con la ricotta fresca.

Insomma… ce n’è per tutti i gusti!!

Ma abbiamo parlato troppo, è ora di metterci ai fornelli 😉

Buon appetito!

difficolta

media

 

 

preparazione

20 min preparazione + 20 min di cottura + 2h di riposo

 

 

 

 

Ingredienti per 30/35 biscotti:

  • 225 gr di cioccolato fondente
  • 100 gr di farina
  • 45 gr di burro
  • 65 gr di zucchero semolato
  • 2 uova medie
  • 2 cucchiai di grappa Sa Ramadura Liquore di Sant’Efisio
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione:

In un pentolino antiaderente fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, unito al burro e alla grappa Sa Ramadura Sant’Efisio.  Togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. Se preferite, potete accorciare i tempi facendo fondere il composto direttamente al microonde.

In una ciotola capiente montate le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso; potete anche usare una planetaria o una frusta elettrica per velocizzare il procedimento. Unite il composto al cioccolato fuso ed amalgamate il tutto.

Aggiungete poco per volta la farina setacciata, mescolando dall’alto verso il basso, aggiungendo il lievito ed il sale. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo, e fatelo raffreddare in frigorifero per due ore circa.

Una volta freddo, prendete uno/due cucchiaini di composto e formate con le mani delle palline più o meno grandi come una noce, dopodiché rotolatele nello zucchero a velo e schiacciatele.

Su una teglia ricoperta di carta da forno poggiate i biscotti distanziandoli bene tra di loro, e cuocete a 180° per 20 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire.

Ps:  se vi piace osare, al posto della nostra grappa  Sa Ramadura Liquore di Sant’Efisio, potete provare le altre grappe della nostra linea: Filu e’ Ferru e Filu e’ Ferru al mirto 😉

Related post