Myrtha e … la cheescake!

Oggi ho deciso di svelarvi un segreto…. La cheescake NON è americana!!! 🙁

Ebbene sì, mi dispiace sfatare questo mito, ma la cheesecake risale al 776 a.c. e arriva direttamente dalla Grecia, precisamente dai primi giochi olimpici di Delos, quando agli atleti veniva offerto un dolce a base di formaggio di pecora e miele, allo scopo di ricaricarne le forze.

Passando per Callimaco e Catone, arriviamo ai giorni nostri, quando nel 1782 un lattaio di nome James L. Kraft inventò un formaggio fresco pastorizzato, che oggi conosciamo con il nome di Philadelphia: da lì in poi la sua creazione è diventata un pilastro portante della cucina moderna, diventando anche l’ingrediente fondamentale di uno dei dolci più amati e imitati del mondo.

La "New York Cheescake"
La “New York Cheescake”
Catena di ristoranti negli U.S.A.
Catena di ristoranti negli U.S.A.

Alla ricetta tradizionale, oggi ho voluto aggiungere una glassa speciale… una gelatina al Mirto Pacini!

Buona cheescake 😉

difficolta

media

 

 

preparazione

30 min. + 1 ora di cottura + 30 min. di riposo

 

 

Ingredienti per la cheescake:

  • 250 gr di Biscotti Digestive
  • 150 gr di burro
  • 2 cucchiai di canna di zucchero
  • 20 gr di amido di mais
  • 1/2 di succo di limone
  • 100 ml di panna fresca
  • 600 gr di philadelphia
  • 2 uova intere e 1 tuorlo
  • 2 buste di vanillina
  • 100 gr di zucchero
  • 200 ml di panna Acida (conosciuta anche come Sour Cream o crème fraiche)
  • 100 gr di zucchero

Ingredienti per la gelatina al Mirto Pacini:

  • 1 bicchiere e mezzo di Mirto Pacini
  • 4 cucchiai di maizena
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 fogli di gelatina

Iniziamo preparando il fondo della cheesecake.

All’interno di un mixer sminuzzate finemente i biscotti Digestive insieme allo zucchero di canna. Nel frattempo sciogliete il burro in un pentolino antiaderente o, in alternativa potete usare il microonde per velocizzare i tempi.

Unite, in una ciotola capiente, i biscotti precedentemente sminuzzati al burro fuso, aggiunto poco alla volta, ed amalgamate il tutto.

Imburrate una tortiera del diametro di 22-24 cm e procedete a foderarla, tagliando due dischi di carta da forno (dello stesso diametro della tortiera) e altre due strisce per foderare i bordi. Un trucchetto? Bagnate la carta da forno e strizzatela, sarà più facile stenderla!

Una volta ben foderata, versate il composto di biscotti e burro, livellandolo con un cucchiaio, e lasciate riposare in frigorifero per un’ora (oppure in freezer per 30 minuti).

Passiamo ora alla preparazione della crema: preriscaldate il forno a 180°, successivamente in una ciotola mischiate le uova, la vanillina e lo zucchero, e sbattete il composto fino a farlo diventare omogeneo. Aggiungete il Philadelphia, il succo di limone, l’amido di mais e due pizzichi di sale.

In ultimo, aggiungete la panna senza montarla, continuando ad amalgamare.

Togliete dal frigo la tortiera, e ricoprite il fondo di biscotti col composto appena montato, livellando con un cucchiaio.

Infornate per 30 minuti a 180°, poi continuate nella cottura a 160° per altri 30-40 minuti.

A cottura ultimata, spegnete il forno e lasciate riposare a forno spento per 30 minuti.

Una volta fredda, mischiate la panna acida, due cucchiai di zucchero e 1 busta di vanillina, e versatela sul composto.

In ultimo preparate la gelatina al Mirto Pacini: fate ammorbidire la gelatina in acqua fredda per 10 minuti, strizzatela e versatela in una ciotola insieme al Mirto Pacini, alla maizena e allo zucchero di canna. Mettete sul fuoco il composto così ottenuto e, sempre mescolando, fatelo cuocere sino ad ottenere una sorta di sciroppo.

Quando sarà freddo, versatelo sulla torta.

Buon appetito 😉

P.s. volete stupire i vostri ospiti con una cheescake ancora più alta? Aggiungete 150 gr di Philadelphia. E mi raccomando, tagliatela alla maniera americana… ovvero utilizzando il “dental floss”, il filo interdentale 😉

Related post